Apple Remote e Linux

By | 31 marzo 2011

L’Apple Remote è un telecomando che può diventare il nostro migliore compagno nei nostri HTPC. Impariamo ad impostarlo correttamente e gestirlo anche in comuni PC.

Introduzione

Recentemente ho implementato in tutti i miei HTPC l’Apple Remote. Questo telecomando, dalle dimensioni compattissime e il peso contenuto, per applicazioni come Boxee o XBMC, risulta un compagno inseparabile.
Indubbiamente il numero di tasti è minimo, vista l’assenza di numeri e/o altri tasti speciali, ma nelle normali attività di un mediacenter, dove ci si trova a doversi spostare fondamentalmente su/giù/sinistra/destra/ok/back, può essere sufficiente.
In questa guida affronteremo la sua implementazione in un PC con sistema operativo Ubuntu.

Requisiti

– Un telecomando Apple Remote (ovviamente vanno bene anche quelli del Macmini/Macbook/iMac)
– Un ricevitore interno Apple (su eBay si trovano a meno di 10€)
– 4 fili per circuiti elettronici (ci serviranno per collegare il ricevitore all’USB)
– Un PC abbastanza recente con Ubuntu (nella guida ho usato la versione 10.10)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *